Kuchenstück

Quando gli ultimi sono i primi

Eseguo versamenti regolari nel pilastro 3a per risparmiare sulle tasse. Ma questo effetto è davvero così rilevante come si dice?

Dipende. Questa è la risposta. A seconda del luogo di domicilio può risparmiare fino a cinque volte più tasse, come dimostra la nostra analisi dei vantaggi fiscali in tutti i capoluoghi di cantone. Vale la regola che gli ultimi sono i primi.

In altri termini il pilastro 3a è particolarmente interessante nei cosiddetti “inferni fiscali”, mentre offre minori benefici nei “paradisi fiscali”.

Chi abita a Zugo, per esempio, ottiene solo una modesta riduzione delle imposte con il terzo pilastro: 784 franchi per una persona che vive da sola. L’importo si riferisce a un reddito netto di 70‘000 franchi e al massimo versamento possibile nel pilastro 3a, ossia 6739 franchi per un lavoratore affiliato alla cassa pensioni. Se la stessa persona vive a Bellinzona, il vantaggio fiscale balza da 784 a 1788 franchi. Altrettanto elevata è l’agevolazione a Lugano e Locarno (v. grafico).

È interessante notare anche quanto diverso può essere l’effetto dello stato civile a seconda del comune di residenza. A Bellinzona una famiglia con due figli ottiene una riduzione fiscale di soli 431 franchi. Lo stesso versamento nel pilastro 3a a Berna alleggerisce invece le imposte da pagare di 1225 franchi, a Basilea addirittura di 1610 franchi, perché qui il fisco è più pesante per le famiglie.

Questo è lo sgravio fiscale
Questo è lo sgravio fiscale
Sgravio fiscale con un reddito netto di 70‘000 franchi e un versamento di 6739 franchi nel pilastro 3a.

Per motivi di spazio il grafico si limita, oltre che ai tre principali comuni ticinesi, ai 26 capoluoghi di cantone svizzeri. Qui si trova inoltre un calcolatore facile da usare, che consente di determinare esattamente l’effetto di risparmio in base al proprio reddito e al luogo di domicilio.

Anche gli interessi maturati nel terzo pilastro sono esenti da imposte

Dalla nostra panoramica emerge chiaramente che l’argomento del risparmio non è un mero slogan pubblicitario, tuttavia esistono enormi differenze a seconda del domicilio e dello stato civile. Ma anche se l’effetto fiscale è piuttosto limitato, il terzo pilastro conviene grazie all’interesse preferenziale (che alla Banca Migros ammonta attualmente all’1,25 percento). Un versamento unico di 6739 franchi frutta la considerevole somma di 900 franchi sull’arco di dieci anni. Con i fondi previdenziali è inoltre possibile conseguire rendimenti elevati come avviene per le casse pensioni: in media dal tre al sei percento l’anno negli ultimi cinque anni. Anche questi guadagni sono esenti da imposte nel terzo pilastro.

Anche questi articoli potrebbero interessarvi:

Contributi analoghi

Lascia un commento

Siamo interessati a una discussione aperta nei commenti, che devono tuttavia avere un riferimento specifico all’argomento trattato nell’articolo. Per saperne di più leggete le nostre regole per i commenti.

* Campi obbligatori