«I timori di recessione sono eccessivi»

La banca centrale statunitense intende rinunciare a ulteriori interventi sui tassi nell’anno in corso e la Banca centrale europea ha nuovamente rinviato un rialzo dei tassi di interesse. Tuttavia, l’indebolimento dell’economia mondiale preoccupa molti investitori. Il nostro capo economista Christoph Sax in un’ intervista spiega a cosa si deve prestare attenzione in questo momento.

Continuare a leggere

Maledetto lunedì

È lunedì mattina. La sveglia vi strappa dal sonno quando vorreste continuare a dormire. Ma sta iniziando una nuova settimana lavorativa. Sotto la doccia pensate già al lavoro della giornata, mentre la radio trasmette la hit degli anni Ottanta «Manic Monday». Il vostro umore non migliora affatto, è la classica malinconia del lunedì. Così, anche la Borsa svizzera ha qualche difficoltà all’inizio della settimana di negoziazione.

Continuare a leggere

Nel 2019 arriverà il momento delle azioni value?

Malgrado le borse abbiano recentemente vissuto tempi turbolenti, sul mercato azionario statunitense i cosiddetti titoli di crescita (growth) hanno di gran lunga battuto i titoli di valore (value). Un’ampia fetta degli utili di corso, già a partire dal 2008, è stata realizzata da azioni growth, come Amazon, Apple, Facebook, Alphabet e Netflix. Nel 2019 il vento cambierà direzione favorendo i titoli di valore?

Continuare a leggere