Cloud computing – Una tecnologia chiave ormai matura

Molte imprese affidano ampie parti della propria infrastruttura informatica a un cloud pubblico o privato. Il cloud computing è uno dei mercati che si sviluppa più rapidamente nel settore tecnologico. La Banca Migros vi presenta una selezione di azioni interessanti in questo ambito.

Un mercato in rapida crescita

Negli ultimi anni il cloud computing è passato dallo status di mercato di nicchia a quello di indispensabile tecnologia chiave. All’inizio le imprese di cloud computing avevano soprattutto il compito, relativamente facile, di fornire supporti di memoria esterni; più di recente il focus dell’attività si è spostato su complessi servizi on demand basati su cloud. Sempre più spesso le imprese affidano ampie parti della propria infrastruttura informatica a un cloud pubblico o privato. Questa tendenza dovrebbe proseguire nei prossimi anni: la società di consulenza informatica Gartner stima che il mercato globale dei servizi cloud pubblici crescerà ben del 21% nel 2018 e arriverà quasi a raddoppiare entro il 2021. Il cloud computing è dunque uno dei mercati che si sviluppano più rapidamente in tutto il settore tecnologico.

Servizi cloud in forte crescita (miliardi di USD)

Servizi in continuo ampliamento

La gamma di servizi nel mercato del cloud diventa di anno in anno più ampia. Oggi le imprese hanno la possibilità di affidare al cloud ampie parti dei propri dati e delle applicazioni utilizzate. L’offerta va dal semplice spazio di archiviazione, passando per banche dati e componenti di rete, fino a software aziendali e programmi di analisi. Con un fatturato globale di ben 60 miliardi di dollari USA, il maggiore segmento del mercato cloud è il settore Software-as-a-Service (SaaS). In questo settore l’offerente dei servizi cloud mette a disposizione dei clienti, tramite Internet, soluzioni software per i più svariati campi di applicazione.

Performance eccellente con il cloud computing

I tanti vantaggi di una struttura cloud

La possibilità del cloud computing cambia radicalmente l’approccio delle imprese alla gestione delle risorse IT. I vantaggi in termini economici sono evidenti: con l’introduzione di una struttura cloud si risparmia una consistente parte dei costi d’investimento e manutenzione per hardware e software. Questi compiti spettano al fornitore dei servizi cloud e il cliente beneficia quindi di una riduzione dei costi che, a causa del raggruppamento dei compiti, finisce per produrre economie di scala. L’utilizzo di una soluzione basata su cloud migliora inoltre la flessibilità e l’agilità di un’azienda. Le risorse informatiche diventano regolabili a piacimento, con la possibilità di adattarle con precisione alle variabili esigenze dell’attività aziendale. L’implementazione di nuove applicazioni avviene in modo rapido ed economico. Un altro vantaggio consiste nella maggiore affidabilità dei sistemi informatici: si riducono i malfunzionamenti e si migliora la sicurezza dei dati. In questo modo la soluzione cloud contribuisce in maniera determinante a garantire la continuità dell’attività aziendale.

Puntare sui titoli giusti

L’Investment Office della Banca Migros ha operato una selezione di titoli che offrono ai nostri clienti la possibilità di approfittare della costante crescita nel settore del cloud computing. Se siete interessati ad ulteriori idee d’investimento, vi consigliamo la «Consulenza personale in investimenti» della Banca Migros. I clienti che scelgono la «Consulenza personale in investimenti» hanno la possibilità di rivolgersi in ogni momento ad un consulente e visionare le nostre pubblicazioni dedicate agli investimenti. La nostra gamma di servizi include tra l’altro liste di raccomandazioni, idee d’investimento basate su temi specifici e prospettive di mercato.

Amazon (US0231351067)

Amazon è un’azienda pionieristica nella fornitura di infrastrutture informatiche via cloud (IaaS) e può vantare, con netto distacco rispetto alla concorrenza, il ruolo di impresa leader in questo segmento del mercato cloud. Il fatturato di Amazon Web Services (AWS), il ramo cloud dell’azienda, ammontava a 17,5 miliardi di dollari USA nel 2017, il che corrisponde circa al 10% del fatturato totale di Amazon. La crescita del settore cloud rimane attualmente elevata: solo nel 1° trimestre 2018 le entrate di AWS sono aumentate del 48% nel confronto annuo. Anche nei prossimi anni, considerata la sua imponente infrastruttura cloud, Amazon dovrebbe restare in prima linea nella lotta per le quote di mercato.

Microsoft (US5949181045)

La piattaforma cloud Azure di Microsoft registra attualmente un tasso di crescita straordinario che si attesta vicino al 100%. In questo modo continua a ridursi il divario con Amazon nel campo dell’Iaas. Nei prossimi 10 anni il fatturato del comparto cloud dovrebbe aumentare all’incirca del 30% l’anno, fino a costituire il 40% del fatturato totale. Con Office 365, Azure beneficia di un prodotto estremamente apprezzato a livello globale che fa di Microsoft uno dei leader di mercato nel segmento del Software-as-a-Service (SaaS), un ambito a sua volta caratterizzato da una forte crescita. Grazie alla sua pluriennale esperienza nella gestione di complessi sistemi informatici, Microsoft può estendere ulteriormente la sua posizione dominante nell’ambito dell’hybrid cloud, cioè la combinazione di sistemi cloud privati e pubblici.

Alphabet (US02079K3059)

Se si guarda al fatturato delle attività di cloud computing, il colosso californiano specializzato in servizi Internet appare (relativamente) in netto ritardo nella corsa ai vertici del cloud computing: secondo i dati pubblicati da Alphabet stesso, nell’ultimo trimestre del 2017 si è raggiunto per la prima volta un miliardo di fatturato con Google Cloud. È un risultato di gran lunga inferiore rispetto ad Amazon e Microsoft. La direzione aziendale si è però fissata l’obiettivo di ridurre rapidamente le distanze e ha buone possibilità di riuscire: Alphabet dispone di un elevato capitale d’investimento e di tutto il know-how possibile. Soprattutto le competenze nel campo dell’analisi dei dati mediante intelligenza artificiale, un settore dove la domanda è in forte crescita nel cloud computing, dovrebbero facilitare l’espansione perseguita nel segmento aziendale.

Salesforce (US79466L3024)

L’azienda pionieristica nel settore del Software-as-a-Service (SaaS) fornisce ai suoi clienti l’accesso ad applicazioni commerciali attraverso la propria piattaforma cloud. Salesforce si concentra soprattutto su soluzioni software per la gestione delle relazioni con i clienti (CRM). Altri servizi offerti, sempre basati su cloud, sono l’analisi di dati mediante intelligenza artificiale e l’automazione dei processi. Negli ultimi anni Salesforce, anche grazie ad acquisizioni mirate, è riuscita a guadagnarsi una posizione ottimale sul mercato a forte crescita dei software basati su cloud e nei prossimi anni dovrebbe raccogliere i frutti di questo lavoro. Entro il 2022 prevediamo un raddoppio dell’attuale fatturato aziendale, che passerà così da 8 a 20 miliardi di dollari USA.

SAP (DE0007164600)

SAP vanta un eccezionale posizionamento nel mercato della pianificazione delle risorse aziendali (ERP) e annovera tra i suoi clienti molte delle maggiori imprese al mondo. L’esistenza di questa rete di clienti dovrebbe rivelarsi estremamente utile per il costante spostamento della sua offerta verso l’ambito dei servizi cloud. Grazie alla tecnologia S/4 HANA per la gestione delle banche dati, SAP dispone di un prodotto di portata globale che è al centro dell’offerta cloud dell’azienda già dal 2017 e nei prossimi anni potrebbe favorirne ulteriormente la crescita. Secondo le nostre stime, il fatturato delle attività basate su cloud aumenterà del 28% annuo nei prossimi anni fino ad ammontare a 12,8 miliardi di euro, o al 40% del fatturato totale di SAP, nel 2022.

Contributi analoghi

4 commenti Cloud computing – Una tecnologia chiave ormai matura

  1. Sembra che Amazon abbia corso molto ultimamente!
    Pensa che conviene ancora entrare oggi, o è meglio aspettare un rintracciamento?
    Grazie e saluti.

    A. Potsios

    1. Buongiorno

      Grazie per la vostra richiesta. In effetti il titolo Amazon negli ultimi anni ha avuto una performance molto positiva. Investimenti in azioni basano comunque su lungo termine, quindi il punto di ingresso non ha molta importanza.

      Cordiali saluti
      Sacha Marienberg

    1. Buongiorno

      Grazie per la vostra richiesta. La piattaforma Cloud Azure è un comparto cloud della società Microsoft e non è possibile investire esclusivamente in quest’area. Rimane la possibilità di investire nella società Microsoft (US5949181045) nel suo complesso.

      Cordiali saluti
      Sacha Marienberg

Lascia un commento

Siamo interessati a una discussione aperta nei commenti, che devono tuttavia avere un riferimento specifico all’argomento trattato nell’articolo. Per saperne di più leggete le nostre regole per i commenti.

* Campi obbligatori