I veri motivi dello stallo in Europa

La crisi della Grecia è sintomatica: l’Europa fa molta fatica a risolvere i suoi gravi problemi. Neppure le iniezioni di liquidità della Banca centrale europea riescono a risollevarla. Qui spieghiamo di che cosa soffre soprattutto l’economia del Vecchio continente.

Un infausto tira e molla tra l’Unione europea e la Grecia domina da settimane le pagine dei giornali. La controversia cela l’autentica piaga in Europa, che ha radici ben più profonde, come dimostra per esempio la schiera di oltre 23 milioni di disoccupati. Fondamentalmente il Vecchio continente manca soprattutto di una risorsa: l’imprenditorialità.

L’Europa accusa un distacco sempre più pesante rispetto agli Stati Uniti. L’America possiede un numero elevato di nuove aziende di successo, tutte fondate da persone della generazione attuale: Apple, Google, Microsoft, Facebook, Amazon, Oracle, Airbnb ecc. Queste imprese innovative creano posti di lavoro e producono benessere. In concreto:

La sola Apple ha così tanta liquidità da poter ripagare in un solo colpo il 60 percento dei debiti della Grecia. Per il restante 40 percento sarebbe sufficiente l’utile di tre esercizi.

Ma vana è la ricerca di omologhi europei a Apple, Google & Co. La seguente classifica dei gruppi industriali più importanti al mondo rivela l’immensità della lacuna in termini di imprese in Europa. Escludendo le società svizzere, il primo vero esponente europeo figura al 31° posto (Royal Dutch Shell). E la società europea con il maggior valore di borsa fondata negli ultimi 40 anni si trova addirittura al 72° posto (Inditex con la catena di abbigliamento Zara).

Tabelle_i
Le prime aziende al mondo in termini di valore di borsa. Novartis, Nestlé e Roche si piazzano al 10°, 14° e 15° posto.

Come può l’Europa arrestare la sua decadenza sul fronte della realtà imprenditoriale?

Prima di tutto i paesi dovrebbero compiere uno sforzo immane per abbattere gli innumerevoli ostacoli burocratici.

Un esempio: in Francia le aziende con più di 50 dipendenti devono districarsi in una selva opprimente di norme. Ecco perché le aziende con solo 49 dipendenti sono il doppio di quelle con 50 – gran parte di esse preferisce quindi rinunciare a crescere. Altro esempio: secondo uno studio della Banca mondiale in Italia occorrono 124 giorni per allacciarsi alla rete elettrica – di più che nel Kazakistan. Persino in Grecia sono più veloci con 62 giorni.

Questi fatti sono troppo poco spettacolari per competere con l’attenzione destata dalla giostra dei negoziati con la Grecia. Eppure avranno un peso determinante sul benessere che l’Europa potrà tramandare alla prossima generazione.

Contributi analoghi

Lascia un commento

Siamo interessati a una discussione aperta nei commenti, che devono tuttavia avere un riferimento specifico all’argomento trattato nell’articolo. Per saperne di più leggete le nostre regole per i commenti.

* Campi obbligatori