Guerra in Ucraina: non è la sola causa dei problemi dell’economia mondiale

La guerra in Ucraina continua a imperversare. Al contempo, l’economia mondiale vacilla e i mercati finanziari subiscono forti pressioni. Si tratta di una situazione confusa, in cui emergono di continuo nuove difficoltà. Illustriamo se e come queste sono correlate tra loro sulla base di sei tesi chiave.

Questo fine settimana saranno trascorsi esattamente cinque mesi da quando Mosca ha lanciato la sua guerra di aggressione contro l’Ucraina. Di fronte al continuo spargimento di sangue e alle immense sofferenze umane, l’aggressione russa segna una cesura, in particolare nella politica continentale europea. La convinzione che le guerre tra stati davanti a casa propria fossero una reliquia del passato si è dissolta letteralmente da un giorno all’altro il 24 febbraio.

L’attacco in Ucraina e le ondate di shock che ne sono derivate hanno provocato una grande costernazione anche sul contesto congiunturale e sui mercati finanziari: sono scoppiati, per così dire, da un giorno all’altro, gli incendi che si sono trasformati in pesanti pressioni sull’economia reale e sulle borse. Allo stesso tempo, la situazione in Ucraina sta accelerando sviluppi sfavorevoli che hanno avuto inizio molto prima del primo conflitto a fuoco. Infine, la guerra in Ucraina mette a nudo le illusioni sulle quali ci siamo cullati nella promessa di un mondo migliore e più rispettoso del clima.

Una situazione confusa

Il risultato di tutto questo: ci troviamo di fronte a una situazione confusa di notizie preoccupanti, di nuove dolorose conoscenze e realtà già note, nonché di sviluppi innescati inaspettatamente, i cui effetti a lungo termine possono essere, nel migliore dei casi, stimati a grandi linee. Se si vuole cercare di mettere almeno un po’ in ordine in questa situazione ingarbugliata, a nostro parere sono essenziali i seguenti punti

Conclusione: «Fog of War»

L’ex segretario alla Difesa Robert McNamara ha parlato del «Fog of War» – della nebbia della guerra che rende difficile vedere i fatti reali e prendere le decisioni giuste. Con la guerra in Ucraina, tale nebbia si è posata anche sull’economia mondiale, tormentata dai timori di recessione. In questa nebbia, si è tentati di approfittare della guerra in Ucraina come madre di tutti i mali. Tuttavia, se la nebbia della guerra si diraderà, sarà chiaro che anche una pace in Ucraina, che si spera giunga il più presto possibile, non risolverà i problemi dell’economia reale e dei mercati finanziari.

Avvertenze legali
Le informazioni contenute nella presente pubblicazione della Banca Migros SA si limitano a scopi pubblicitari e informativi ai sensi dell’art. 68 della Legge sui servizi finanziari. Non sono il risultato di un’analisi finanziaria (indipendente). Le informazioni ivi contenute non costituiscono né un invito né un’offerta né una raccomandazione ad acquistare o vendere strumenti di investimento o a effettuare determinate transazioni o a concludere qualsiasi altro atto legale, bensì hanno carattere unicamente descrittivo e informativo. Le informazioni non costituiscono né un annuncio di quotazione né un foglio informativo di base né un opuscolo. In particolare, non costituiscono alcuna raccomandazione personale o consulenza in investimenti. Non tengono conto né degli obiettivi d’investimento né del portafoglio esistente né della propensione al rischio o della capacità di rischio o della situazione finanziaria o di altre esigenze particolari del destinatario. Il destinatario è espressamente tenuto a prendere le proprie eventuali decisioni d’investimento basandosi su indagini individuali, compreso lo studio dei fogli informativi di base e dei prospetti giuridicamente vincolanti, o sulle informazioni ottenute nell’ambito di una consulenza in investimenti. La documentazione giuridicamente vincolante dei prodotti, se richiesta e fornita dall’emittente, è ottenibile tramite http://www.migrosbank.ch/bib. La Banca Migros non si assume alcuna responsabilità in merito all’esattezza o alla completezza delle informazioni fornite e declina qualsivoglia responsabilità per eventuali perdite o danni di qualsiasi natura, che potrebbero derivare dall’utilizzo delle presenti informazioni. Le informazioni riportate rispecchiano esclusivamente un’istantanea dei dati al momento della pubblicazione ed escludono pertanto qualsiasi adeguamento automatico a cadenza regolare.

Contributi analoghi