La hit parade delle tasse con il pilastro 3a

Il sistema più semplice per pagare meno tasse è un versamento nel terzo pilastro. Ma le differenze a livello di deduzioni fiscali sono enormi: con un reddito di 80’000 franchi l’importo oscilla fra 320 e 2280 franchi. Qui spieghiamo chi ne beneficia e in quale Misura.

Proprio nella situazione attuale, con i tassi d’interesse ai minimi storici, i versamenti nel pilastro 3a sono particolarmente vantaggiosi. Infatti i proventi dipendono solo in misura limitata dal livello dei tassi, mentre ha un peso molto maggiore il regalo del fisco che, tuttavia, può variare notevolmente.

Lo stipendio conta sicuramente, ma altri due fattori sono più importanti.

Nel seguente esempio partiamo da un reddito netto di 80’000 franchi. Nel migliore dei casi la deduzione fiscale raggiunge 2280 franchi. Questo è lo sgravio riconosciuto a un single, domiciliato a Ginevra, che versa il massimale concesso nel pilastro 3a. La nostra hit parade dei vantaggi fiscali per i single mostra che anche a Neuchâtel, Liestal o San Gallo il risparmio è nettamente superiore ai 2000 franchi, mentre a Zugo raggiunge appena i 1110 franchi.

La classifica delle agevolazioni fiscali
Deduzione fiscale per un single e per una famiglia con due figli. I dati si riferiscono a un reddito netto di 80’000 franchi e al massimo versamento possibile nel pilastro 3a che, per i lavoratori dipendenti affiliati a una cassa pensioni, è pari a 6768 franchi l’anno.

Oltre al domicilio, anche lo stato civile ha un impatto notevole. Prendiamo l’esempio di Ginevra: se consideriamo una famiglia composta da marito, moglie e due figli invece di un single, a parità di reddito l’agevolazione fiscale scende da 2280 ad appena 1280 franchi. E a Zugo la stessa tipologia di famiglia riesce a risparmiare solo 320 franchi invece di 1110, pur versando l’identica somma nel terzo pilastro.

Conclusione: con il terzo pilastro i single risparmiano molto più delle famiglie.

Questa discrepanza cresce ulteriormente perché, di norma, le famiglie con figli devono sostenere spese più elevate, quindi spesso riescono a versare meno del massimale concesso nel terzo pilastro. Nel seguente grafico, che si riferisce alle famiglie, abbiamo pertanto calcolato un versamento di soli 4000 franchi. Ipotizziamo che entrambi i partner lavorino, quindi partiamo da un reddito complessivo più elevato, pari a 100’000 franchi. Nonostante ciò, la deduzione fiscale è al massimo di poco superiore a 1000 franchi (Neuchâtel) e al minimo di soli 240 franchi (Zugo).

Agevolazioni limitate per le famiglie
Deduzione fiscale per una famiglia con due figli, un reddito cumulato di 100’000 franchi e un versamento di 4000 franchi.
Deduzione fiscale per una famiglia con due figli, un reddito cumulato di 100’000 franchi e un versamento di 4000 franchi.

Il terzo pilastro è molto più redditizio per una coppia senza figli, dove i coniugi lavorano e raggiungono un reddito elevato di 140’000 franchi. Se entrambi riescono a versare il massimale di 6768 franchi, a Ginevra ottengono deduzioni fiscali pari a 4730 franchi. Anche nella maggior parte delle altre località i risparmi superano i 3000 franchi.

A partire da questo livello retributivo le agevolazioni fiscali salgono relativamente di poco: ad esempio, se la coppia domiciliata a Ginevra aumenta il proprio reddito a 200‘000 franchi, la deduzione cresce di poco più di 1000 franchi a 5800.

Le coppie ricche con doppio reddito sono le più favorite
Deduzione fiscale per una coppia senza figli, un reddito netto di 140’000 franchi e un versamento di 6768 franchi ciascuno.
Deduzione fiscale per una coppia senza figli, un reddito netto di 140’000 franchi e un versamento di 6768 franchi ciascuno.

Il fattore determinante ai fini della deduzione fiscale è la cosiddetta aliquota fiscale marginale, che indica di quanto viene tassato un aumento del reddito. Un’aliquota fiscale marginale del 30 percento significa dunque che, se il reddito sale di 1000 franchi, 300 franchi vanno al fisco.

Nel precedente esempio delle coppie con doppio reddito l’aliquota fiscale marginale raggiunge il 33,8 percento a Ginevra e solo il 13,2 percento a Zugo. In altre parole, dove l’onere fiscale è elevato è particolarmente opportuno sfruttare le possibilità di risparmio offerte dal pilastro 3a.

Per sapere quanto potete risparmiare con il vostro versamento bastano pochi clic nel nostro calcolatore fiscale.

Contributi analoghi

Lascia un commento

Siamo interessati a una discussione aperta nei commenti, che devono tuttavia avere un riferimento specifico all’argomento trattato nell’articolo. Per saperne di più leggete le nostre regole per i commenti.

* Campi obbligatori