Intrappolata nella pandemia da coronavirus

Sulla scia della crisi da coronavirus, i mercati azionari hanno subito un calo molto più marcato rispetto a qualsiasi altro momento dopo la crisi finanziaria. Il danno per l’economia mondiale è immenso, nonostante l’ampio sostegno fornito dalle banche centrali e dai governi. Tuttavia, non appena ci saranno segnali di un contenimento sostenuto della pandemia, l’economia riprenderà slancio e i mercati recupereranno terreno.

Continuare a leggere

Mancanza di entusiasmo nonostante i nuovi massimi storici

Il 18 giugno lo Swiss Market Index (SMI) ha finalmente superato per la prima volta la soglia dei 10’000 punti nella giornata di negoziazione. Anche se non è riuscito a mantenere questo livello fino alla fine del semestre, nei primi sei mesi del 2019 l’indice guida svizzero è aumentato quasi del 18%. Nella seconda metà dell’anno si prevedono rendimenti più modesti.

Continuare a leggere

Il mercato azionario svizzero ha ancora spazio per risalire?

Nel primo semestre del 2018 le azioni svizzere sono state deludenti. È questa la conclusione che si può trarre osservando la performance nettamente negativa dell’indice di riferimento SMI. Tuttavia, se si considera la speciale composizione del mercato azionario svizzero, il quadro appare più variegato. Per prevederne l’andamento nel resto dell’anno, è necessario valutare separatamente i tre pesi massimi Nestlé, Roche und Novartis.

Continuare a leggere