Il mercato azionario svizzero ha ancora spazio per risalire?

Nel primo semestre del 2018 le azioni svizzere sono state deludenti. È questa la conclusione che si può trarre osservando la performance nettamente negativa dell’indice di riferimento SMI. Tuttavia, se si considera la speciale composizione del mercato azionario svizzero, il quadro appare più variegato. Per prevederne l’andamento nel resto dell’anno, è necessario valutare separatamente i tre pesi massimi Nestlé, Roche und Novartis.

Continuare a leggere

Le preoccupazioni di un investitore di successo

Se nel 1988 a inizio anno aveste investito 100 000 franchi nello Swiss Performance Index (SPI), oggi sareste milionari. Più precisamente adesso il vostro investimento varrebbe 1 224 610 franchi (stato al 4 aprile 2018). Infatti negli ultimi 30 anni l’SPI è aumentato di più di dodici volte. Quindi come investitore il vostro comportamento è stato sconsiderato? No, il mercato azionario svizzero in questo periodo di tempo ha attraversato numerose recessioni e fasi di prolungate difficoltà.

Continuare a leggere

Checklist per azionisti in erba

È il momento giusto per acquistare azioni? Esiste un’infinità di raccomandazioni su come investire in azioni, quando comprarle, quali imprese scegliere o perché è sensato puntare su titoli azionari. Per molti investitori è comunque difficile giudicare quali aspetti andrebbero considerati prima di investire in una determinata azione.

Continuare a leggere

Piccole ma sorprendenti

«Gli elefanti non galoppano», recita un proverbio borsistico. In altre parole, raddoppiare il fatturato è più facile per un’azienda piccola che per un gruppo di grandi dimensioni. Un ritmo di crescita più elevato si rispecchia anche nella performance delle azioni. Secondo alcuni studi, a lungo termine i titoli delle imprese a bassa capitalizzazione (small cap) registrano un aumento delle quotazioni superiore alla media.

Continuare a leggere